Il 16 Febbraio 2010 ROLANDO TORO ARANEDA, creatore della Biodanza, ha lasciato la sua casa ed è tornato a DANZARE CON LE STELLE. Per chi lo ha apprezzato e amato, conoscendolo di persona o attraverso la sua meravigliosa creazione, questo è solo uno stimolo in più a proseguire i suo percorso, a DANZARE LA VITA!


LETTERA APERTA ALLA COMUNITA' DI BIODANZA

 

Amati direttori, professori e alunni di Biodanza

Dobbiamo riconoscere che stimo imparando ad amare e a vivere, imparando a coprire che le persone sono sacre, imparando il Codice dell’Estasi.

L’umanità non è ancora uscita dall’età paleolitica, nel terreno dell’affettività, però milioni di esseri umani aspirano, per le loro vite, ad amare ed essere amati.

Stiamo realizzando il sogno mondiale di vita, comprensione e tenerezza; non siamo soli. Abbiamo disegnato una nuova civilizzazione che includa gli abbracci, i baci e l’epifania dello sguardo; apriamo delicatamente l’accesso elle misteriose forme di illuminazione interiore.

Abbiamo capito che il cambiamento non può prodursi solo con buone intenzioni e conferenze mondiali per la pace. Stiamo iniziando una trasformazione massiva, proponendo nuove forme di vincolo; proponiamo l’incorporazione del corpo nel destino esistenziale, in un contesto di piacere e rispetto per gli altri.

Quando la musica entra, poco a poco, nel caos delle nostre preoccupazioni, si aprono spazi meravigliosi negli angoli oscuri dell’anima, i nostri corpi si trasformano, sorge l’aspirazione trionfante dell’amore. Così le ombre e gli errori indotti dalle matrici malate della nostra cultura, la crudeltà e il vuoto, vengono scongiurati attraverso la dana cosmica dell’incontro.

Siamo in un momento storico di grandi cambiamenti indotti dal Sistema Biodanza. Cambiamenti radicali generati dalla vivencia e non dal determinismo razionale. I predatori dell’umanità hanno sempre avuto “le loro ragioni” per la distruttività, è il meccanismo dell’etica relativista: motivazioni intelligenti per commettere atti infami. L’unica etica assoluta è l’etica del cuore, l’etica che mette “la vita al centro”.

Le immagini inconsce della violenza, dell’invasore e del predatore si stanno trasformando nell’inconscio corporeo, in archetipi di generosità, fraternità e giustizia.

Finalmente abbiamo incontato la breccia per unire il sapere teorico con l’inesplicabile realtà della vivencia. Abbiamo proposto l’unità di corpo e anima; abbiamo trovato la metodologia. Gli obiettivi cognitivi si trasformano in obiettivi della vita come sacralità. Abbiamo proposto la via della carezza perché le persone non accarezzate iniziano a morire.

Finalmente gli uomini incontreranno in Biodanza non una predica di amore verso il prossimo ma piuttosto una metodologia per risvegliare questo amore e coprire la sacralità del corpo; finalmente troveremo la strada per convertirci in esseri biocosmici: finalmente stiamo raggiungendo la convinzione che il destino dell’umanità dipende dall’affettività.

Credo sinceramente che biodanza sia indistruttibile perché offre ciò di cui gli esseri umani hanno più bisogno: amore e bellezza, amore e musica, amore e allegria, amore e creazione.

In questo momento, lontano dalle nostre case, muoiono di fame milioni di bambini; in questo momento stanno tagliando le labbra della vagina di un’adolescente per proteggerla dall’amore, in questo momento i più grandi scienziati stanno progettando un nuovo tipo di bomba atomica di potenza illimitata; città rase al suolo, uomini in fiamme, gioventù sacrificata nei campi di battaglia, sono il prezzo di una falsa democrazia.

Chi mai ha protetto la vita umana, l’intimità di una famiglia, la possibilità dell’amore?

In questo momento, lontano da casa nostra, un bimbo di cinque anni cerca sua madre, schiacciata sotto le macerie della sua casa in una città bombardata; in questo momento una donna viene lapidata per infedeltà e riceve le prime pietre sul viso; in questo momento dei bambini a cuola vengono fatti a pezzi da una bomba; in questo momento un giovane di vent’anni perde le gambe per l’esplosione di una granata; in questo stesso istante un torturatore strappa gli occhi di uno studente obbedendo agli ordini.

Queste riflessioni mi producono insonnia. Vorrei che tutta la famiglia di Biodanza soffrisse di insonnia e si risvegliasse all’unità.

Vi amo con tutto il mio cuore

 

Rolando Toro Araneda


BELLISSIMO VIDEO


Alla nostra cara Famiglia di Biodanza:


Con grande dolore vi comunichiamo la partenza di Rolando Toro Araneda, il nostro carissimo bisnonno, nonno, padre, marito, fratello, amico, Maestro, compagno, creatore del nostro grande Cerchio Biodanza, la sua grande poesia.

L’accompagneremo questo Giovedì 18 Febbraio dalle 14:00 alle 21:00 nel suo viaggio per danzare con le stelle.

Indirizzo: Diego de Almagro 5326, metrò Príncipe de Gales Comuna de Ñuñoa

Lo restituiremo al Grande Abbraccio della sua amata Madre Terra, nel Cimitero Parque del Recuerdo Av. Américo Vespucio 555 il giorno Venerdì 19 febbraio durante la mattina, orario da confermare.

Prego diffondere alla comunità

 


GIUDIZIO FINALE

Perchè la fine è l'inizio

dove il bambino e l'anziano

si contemplano

 

Volgi il tuo viso ai vecchi orti

Alla partenza della barca

che si allontana,

con tutta la tua infanzia

nelle sue botteghe buie

 

Ritorna all'infinito

con i suoi volti assenti

Come l’astronauta che ha perso la rotta

 

Il tempo trema

Quando guardi dentro

e inizia la resurrezione

dei morti

 

SOLO IL TUO CUORE ASSISTE AL GIUDIZIO FINALE

"L'impossibile può succedere"


Rolando Toro Araneda

Moltiplicheremo i Gesti della Vita
in ogni passo per il mondo,
danzeremo la sua danza nei nostri corpi e saremo le lingue che trasmettono con passione il suo linguaggio al pianeta.
Creeremo fino all'infinito.
Manterremo vive la sua follia e la sua furia difendendo la pulsione della vita
La nostra pelle profumerà sensialità ...
nell'incontro e il cuore traboccherà della sua allegria nell'abbondanza dell'abbraccio...
battezzeremo d'amore con le nostre lacrime le guance degli sconosciuti...
vivremo col dolce veleno nel nostro sangue contagiando la Terra del sogno realizzato di Rolando!!!
Emanando la sua luce voleremo con ali di lucciola raggiungendo le stelle...
Maite